In bici da Bolzano a Riva del Garda via Trento

pista cilcabile da Bolzano al Garda

Ciclabile dell'Adige: in bici da Bolzano a Riva del Garda

Questo percorso in bici è un lungo segmento della più grande ed importante pista ciclabile trentina che attraversa da nord a sud tutto il territorio trentino, collegando la Provincia di Bolzano con quella di Verona. La pista ciclabile denominata "della Valle dell’Adige" infatti si sviluppa quasi interamente lungo il Fiume Adige, utilizzando le strade arginali che attraversano campagne coltivate a vigneto e frutteto, costeggiando i piccoli borghi e i centri principali di Trento e Rovereto. Il dislivello complessivo su tutto il percorso non supera i 150 metri, le pendenze più impegnative sono concentrate nei brevi strappi presenti tra gli abitati di Pilcante e Santa Lucia. La quasi totalità del suo sviluppo è protetta dal traffico veicolare, se si esclude qualche mezzo agricolo autorizzato al transito sulla sede ciclabile, per raggiungere i fondi interclusi.

Si inizia a Bolzano. Lungo il fiume Adige corrono belle piste ciclabili in parte completamente nuove, fino a Rovereto. Da li si raggiunge il litorale nord del Lago di Garda (Garda trentino). Alcuni paesi hanno elementi architettonici che ricordano il passato tirolese-austriaco, accomuati al tipico esempio della bellezza architettonica dello stile artistico italiano. Lungo la via: castelli, duomi e borghi. Il Lago di Garda offre uno scenario formidabile ed innumerevoli occasioni per divertirsi e rilassarsi sotto il segno del viaggio in bici.      

BOLZANO - CALDARO/ORA (KALTERN/AUER):  25-50 km circa

Due possibilità di raggiungere il Lago di Caldaro (Kalterer See): la nuova pista ciclabile leggermente ondulata via Appiano (Eppan) e St. Pauls (con la chiesa di campagna) oppure dall’argine dell’Adige fino ad Ora (Auer) e da lì fino al Lago di Caldaro.

CALDARO/ORA (KALTERN/AUER) - MEZZOCORONA - LAVIS - TRENTO:  30-50 km circa

Sulla pista cilcabile dell’argine dell’Adige, direzione Salorno, qui termina la provincia germanofona italiana dell’Alto Adige/Sudtirol. Il percorso in bici prosegue lungo i rinomati vigneti trentini della piana rotaliana all’altezza del paese di Mezzocorona. L’ambiente che attraversa è quello agricolo, tra appunto frutteti e vigneti. Dopo 4 chilometri e mezzo, in località Masetto, la ciclabile si porta sulla sponda destra dell’Adige per proseguire fino al ponte di San Michele, dove con apposito sottopasso realizzato in golena, si supera l’incrocio con la strada provinciale S.S.n°43 in corrispondenza del ponte sull’Adige. Ci troviamo nei pressi della frazione di Grumo, punto di crocevia con la piana Rotaliana, dove si innesta il tracciato ciclopedonale di 7 km, che collega i centri di Mezzolombardo e Mezzocorona alla pista della valle dell’Adige. 

Il tracciato ciclopedonale della Piana Rotaliana attraversa una delle zone più pregiate nell’ambito dell’agricoltura vitivinicola trentina, grazie alla favorevole esposizione e natura fisica dei suoli che caratterizzano tutta la piana alluvionale del torrente Noce. Presso la piccola stazione ferroviaria di Grumo, è stato realizzato un parcheggio auto con collegamento ciclabile, dove è possibile servirsi del treno per raggiungere le varie località della Val di Non e Val di Sole >>, portandosi comodamente appresso la propria bicicletta. Continuando il nostro viaggio lungo il fiume Adige, si raggiunge il paese di Nave San Rocco, dove si attraversa il ponte sull’Adige per portarsi in riva sinistra.

La pedalata prosegue in un ambiente caratterizzato da estensioni di vigneto che ricoprono entrambe le sponde del fiume, e le numerose aree di sosta attrezzate che troviamo lungo il percorso, invitano a fermarsi per un breve riposo o per ammirare il panorama circostante. Giunti nei pressi della foce del torrente Avisio la ciclabile devia temporaneamente dal fiume Adige per risalire lungo l’arginale del torrente in direzione di Lavis, fino a giungere in prossimità della ferrovia, dove una passerella posta in adiacenza alla stessa, ci consente l’attraversamento dell’alveo

In prossimità della passerella ciclopedonale, è presente un passaggio che consente di raggiungere in sicurezza il centro del paese di Lavis, grazie ad un passaggio realizzato al di sotto della sede stradale e ferroviaria. Da questo punto, la ciclabile scende lungo l’argine opposto dell’alveo, fino all’incrocio con il ponte dei Vodi, dove trova spazio una piccola area protetta, importante luogo di sosta per alcune specie di uccelli migratori, sede di una stazione di inanellamento della avifauna, creata a scopo di studio sulle rotte migratorie di attraversamento delle Alpi. Superato il ponte dei Vodi, la ciclabile riprende il suo usuale tracciato, lungo l’arginale del fiume Adige, diretta verso il centro dell’antica città vescovile di Trento (da non perdere il centro storico, il Duomo, il Castello del Buonconsiglio, ecc. per l’elenco della attrattive clicca qui: >>)

La pista ciclabile non attraversa il cuore della città di Trento, la lambisce appena, ma una sosta per visitare la Città del Concilio è assolutamente doverosa. Proseguendo verso sud, si passa nuovamente sulla riva destra dell’Adige, dove un lungo tratto rettilineo di argine, ci accompagna sino all’imbocco con il ponte situato in prossimità del paese di Mattarello, dove la ciclabile si porta nuovamente sulla sinistra arginale del fiume.

TRENTO - MATTARELLO - ROVERETO - RIVA DEL GARDA (NORD GARDA):  45 km circa

Sull’argine opposto, è presente il tratto ciclabile che risale il fiume Adige in direzione nord, passando davanti al piccolo aeroporto di Matterello e raggiungendo infine la periferia sud di Trento. Con un tratto di otto chilometri, si raggiunge il paese di Besenello, sovrastato dal colle che ospita Castel Beseno, sede estiva di interessanti esposizioni museali ed esso stesso vestigia della vita trentina nei secoli passati.

Giunti qui, si attraversa il ponte che riporta sulla destra arginale del fiume, seguendo la quale si costeggia un tratto di autostrada A22, che ci accompagna fino alle porte del paese di Nomi. Poco prima di attraversare il ponte di Nomi che ci riporta sull’argine opposto del fiume, incontriamo un’area di sosta attrezzata con "Bicigrill", punto di ristoro, d’informazione e di assistenza logistica per ciclisti. Per altri quattro chilometri proseguiamo lungo l’argine sinistro del fiume, costeggiando le campagne coltivate a vite e frutteti, che lambiscono il paese di Volano.

Giunti nei pressi di S. Ilario, piccola frazione alla periferia nord di Rovereto, si affronta lo stretto e breve sottopasso incassato nella spalla del ponte, che attraversa il fiume Adige; da questo punto in poi, la pista ciclabile si allontana momentaneamente dalla sponda del Fiume, per imboccare il tratto di strada promiscua che transita in località Val di Riva, un’ampia plaga coltivata a vigneto e alberi di ciliegio, deturpata purtroppo dalla presenza di un’imponente viadotto che vi transita sopra, sospeso su enormi pilastri in cemento armato.

Affrontiamo il sottopasso alla strada S.P. n°45, e riprendiamo a pedalare sul tomo arginale che in breve ci porta nella piazza di Borgo Sacco, grazioso sobborgo alla periferia di Rovereto, che ha mantenuto inalterato il suo aspetto di villaggio fluviale, un tempo importante punto di attracco per le zattere che trasportavano legname e mercanzie lungo il fiume Adige.

Dalla piazza di Borgo Sacco, si può raggiungere con breve tratto in salita, la sommità del " Colle Ameno", un piccolo promontorio roccioso, dove una piccola passerella ci consente comodamente di attraversare la sottostante strada comunale che porta nei pressi della manifattura tabacchi. Dalla passerella si ridiscende sull’argine del fiume, dove si riprende la ciclabile che brevemente ci porta alla foce del torrente Leno, dove raggiungiamo il ponte che ci porterà sul lato opposto del torrente, in prossimità di un campo addestramento per il tiro con l’arco.

Giunti a questo punto, si può optare per una visita alla città di Rovereto, facilmente raggiungibile dalla ciclabile realizzata dal Comune, sull’argine destro del torrente Leno, che porta fin quasi sotto le mura del castello. Poco dopo Rovereto, la città del Mart - museo di arte moderna, direzione ovest verso il Lago di Garda.  Dopo un dislivello non indifferente (vedi foto) di circa 150 mt. a Mori il viaggio prosegue verso Torbole sul Garda. 

Fine del percorso in bici: Riva del Garda o Torbole sul Garda.

Alcune info prese da ciclabili.provincia.tn.it

Foto prese da visittrentino.it

via Legionari Cecoslovacchi, 24, 38062 Arco
TEL. +39 0464 516232
Fax +39 0464 516232
Camping Trentino Outdoor Activity Camping Trentino Outdoor Bio Camping Trentino Outdoor Family
  • Piazzola Trentino
  • Mobile Home
  • Accesso animali
  • Market
  • Piscina
  • Scarichi camper
  • Spiaggia privata
  • WiFi
  • Parco giochi
  • Accesso-agevolato-disabili
  • Noleggio bici
  • NELLE VICINANZE
  • Windsurf
  • Rafting/Canoa
  • Vicino lago
  • Parapendio
  • Pista ciclabile
  • Scubadiving Garda
  • Arrampicata
Via Brione 32, 38066 Riva del Garda
TEL. +39 0464-520885
Fax +39 0464 520890
Camping Trentino Outdoor Activity Camping Trentino Outdoor Bio Camping Trentino Outdoor Family Camping Trentino Outdoor Resort
  • Bungalow Trentino
  • Piazzola Trentino
  • Animazione
  • Accesso animali
  • Campo bocce
  • Market
  • Piscina
  • Scarichi camper
  • WiFi
  • Parco giochi
  • Accesso-agevolato-disabili
  • NELLE VICINANZE
  • Windsurf
  • Vicino lago
  • Pista ciclabile
Via alla Selva Faeda, 15 - Fraz. Monte Terlago, 38070 Terlago
TEL. +39 0461-860423
Fax +39 02 700538636
Camping Trentino Outdoor Bio Camping Trentino Outdoor Resort
  • Bungalow Trentino
  • Piazzola Trentino
  • Accesso animali
  • Market
  • Piscina
  • Ristorante
  • Scarichi camper
  • WiFi
  • Accesso-agevolato-disabili
  • NELLE VICINANZE
  • Vicino lago
  • Vicino piste da sci
Loc. Prabi - Via Leg. Cecoslovacchi 12, 38062 Arco
TEL. +39 0464-517491
Fax +39 0464-515525
Camping Trentino Outdoor Bio Camping Trentino Outdoor Family
  • Bungalow Trentino
  • Piazzola Trentino
  • Animazione
  • Campo bocce
  • Campo calcetto
  • Campo da tennis
  • Market
  • Piscina
  • Ristorante
  • Scarichi camper
  • WiFi
  • Fitness centre
  • NELLE VICINANZE
  • Windsurf
  • Vicino lago
  • Pista ciclabile
  • Arrampicata
Via Al Cor 3, 38069 Torbole sul Garda
TEL. +39 0464-505891
Fax +39 0464-505891
Camping Trentino Outdoor Activity Camping Trentino Outdoor Bio Camping Trentino Outdoor Resort
  • Appartamenti vacanza
  • Piazzola Trentino
  • Accesso animali
  • Piscina
  • Ristorante
  • Scarichi camper
  • WiFi
  • Parco giochi
  • Parapendio
  • Accesso-agevolato-disabili
  • NELLE VICINANZE
  • Windsurf
  • Vicino lago
  • Pista ciclabile
  • Scubadiving Garda
  • Arrampicata

TORNA AI PERCORSI SPORTIVI